venerdì 9 novembre 2007

Da Carcano


Sole e vento spazzanubi, sono a Carcano e il pomeriggio passera' tra necessarie riparazioni alla macchina e shopping tecnologico alla ricerca di un nuovo computer.

Il resto procede sempre con la stessa lentezza claudicante: ricerca di lavoro, mulinelli mentali su cosa, come, quando ma soprattutto Dove, serate tranquille e a volte un po' noiose, dolci e soporifere; vedo un sacco di persone, ho in programma serate, gite e uscite, ma a tratti mi prende un po' di inspiegabile tristezza e malinconia scorbutica, tipica di chi non sa cosa vuole o cosa cerca esattamente.

Lunedi' mi aspetta un colloquio di lavoro, domenica sera una bella cena, la settimana prossima un weekend in compagnia, l'altra ancora nuovi ed esilaranti avventure veronesi...a proposito, per chi non lo sapesse si sta organizzando una rimpatriata post-noviana per festeggiare la caduta del coniglio, a Verona, quindi tutti gli interessati che leggono il blog possono farmi sapere via e-mail la loro disponibilita' per il week-end del 24 e 25 novembre, noi siamo gia' d'accordo con Miche e Carlo, e in trattativa con Loto. Tutto va bene, insomma: "non leggo, non lavoro, non guardo la tivu', non vado al cinema non faccio sport", diceva qualcuno...Almeno io leggo, stavolta e' "Cecita'" di Saramago, e le sue pagine come sempre mi fanno respirare un'aria piu' ampia e piu' pulita.

La foto: con Rosa e Selina a Milano la scorsa settimana.

2 commenti:

Plat-Ykor ha detto...

Mannaggia Simo!
Stai abbassando la luminosità?
L'incertezza ci sta, la tristezza no è!
Cominciamo col cambiare il colore ai link di questo sito? e dargli un verdino più acceso (#00ff00) come dicevamo settimana scorsa?

Baci

Anonimo ha detto...

"Non studio non lavoro...", farle giuste le citazioni! Lo so che sono inqualificabilmente cafone, che ho la risposta alla tua mail ferma nelle bozze da 6 mesi ecc, ma per me la lista delle cose che "non" faccio si dovrebbe allungare a dismisura.
Pensa che due giorni fa stavo per passare ad Albavilla, poi oggi scopro che stai lì... comunque alla fine mi sono fermato a Bulgorello di Cadorago (ma che cazzo di nomi hanno 'sti paesi?).
Insomma, magari un giorno ce la farò a salutarti, prima che te ne ritorni dall'altra parte del mondo.
Per il momento baci
Bepi